Home Attualità Coronavirus, il Sindaco conferma un caso a Latiano

Coronavirus, il Sindaco conferma un caso a Latiano

da Stefania Franciosa
0 commento 85 visite

Il sindaco di Latiano Mino Maiorano, conferma il caso di Coronavirus in città:
“Come purtroppo si è già verificato nei paesi vicino al nostro, anche Latiano registra un giovane concittadino affetto da Coronavirus così come attestante dalla comunicazione della Prefettura ricevuta in data odierna alle ore 9,41. Già il 14 agosto, ufficiosamente, sono venuto a conoscenza del problema e mi sono immediatamente sentito con la persona interessata che mi ha riferito di stare bene e di essere stato in vacanza per circa 6 giorni in Croazia. Una volta ritornato nella nostra Regione – nei giorni antecedenti l’entrata in vigore della norma che impone l’obbligo del tampone per chi torna dall’estero o comunque dal nord – volontariamente ha deciso di recarsi presso uno studio privato per effettuare il test sierologico al quale risultava negativo. Non soddisfatto e sempre volontariamente, si è altresì sottoposto ad un tampone immediato presso l’Asl di Brindisi.
Mi ha altresì precisato che prima di tale momento, precauzionalmente, ha incontrato pochissimi amici sempre utilizzando tutte le dovute precauzioni. Una volta effettuato il tampone, in attesa dell’esito e logicamente una volta conosciuta la positività, si è messo in quarantena. Lo stesso dicasi per i familiari. Oggi, sono monitorati dall’ Azienda sanitaria e dalle forze dell’ordine.
Colgo l’occasione per ricordare che il Governatore della Puglia Michele Emiliano ha disposto l’obbligo della quarantena per chi rientra da Spagna, Malta e Grecia e che il Ministero della Salute, con ordinanza del 16 agosto 2020 ha disposto quanto segue:
a) è fatto obbligo dalle ore 18.00 alle ore 06.00 sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale;
b) sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.
Impegniamoci tutti a tenere comportamenti diligenti e nel rispetto delle prescrizioni”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

QuiLatiano – redazione@quilatiano.it
Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND