Home Politica De Punzio, ieri evento pubblico

De Punzio, ieri evento pubblico

da Stefania Franciosa
0 commento 55 visite

Il candidato sindaco Salvatore De Punzio ha aperto ufficialmente la sua campagna elettorale con un evento pubblico che si è tenuto nella serata di ieri, venerdì 4 settembre, presso Largo Sarli. È stato un incontro partecipato da oltre cinquecento cittadini, che si è svolto nel rigoroso rispetto di tutte le normative anti contagio. La candidatura di Salvatore De Punzio è sostenuta da una coalizione composta da quattro liste civiche: De Punzio Sindaco, Democratici e Riformisti, Uniti per Latiano e La Città è Tua. L’evento, condotto dalla giornalista Anna Saponaro, volto noto del TG di Studio100, è stato aperto dalle due candidate Paola Ingusci, ex assessore ora in corsa per il Consiglio comunale nella lista La Città è Tua, e Ada Di Viggiano, esponente della lista Democratici e Riformisti. Sono seguiti gli interventi degli ex assessori Espedito Chionna, Michele Locorotondo e Massimiliano Baldari, che hanno spiegato le ragioni del proprio impegno civico e politico al fianco di De Punzio. A chiusura degli interventi introduttivi, la testimonianza di Antonio Vacca, ingegnere latianese candidato nella lista Democratici e Riformisti, rientrato in città dopo diverse esperienze professionali di alto profilo condotte tra Roma, la Puglia e la Basilicata.
Grande l’emozione per il discorso tenuto dal candidato sindaco Salvatore De Punzio, decano della scena politica latianese, salito sul palco dopo i candidati al Consiglio comunale per parlare a cuore aperto ai suoi concittadini. «Ringrazio indistintamente tutti i latianesi che in questo momento, come in ogni appuntamento elettorale – ha dichiarato Salvatore De Punzio – dimostrano la profonda stima che ci lega. La mia campagna elettorale non si basa sulle parole, bensì sul confronto diretto e sulla partecipazione, per questo motivo stasera sono emozionato e felice di accogliere i tantissimi concittadini presenti.
L’attuale classe dirigente, che apre la campagna elettorale con lo sguardo rivolto al passato, attribuendosi completamente i meriti di quanto realizzato finora, senza proporre una prospettiva di rinnovamento, va decisamente rinnovata. Dobbiamo chiudere con chi fugge dalle proprie responsabilità, con chi si tira indietro quando deve agire per poi passare in prima linea solo in campagna elettorale. Dobbiamo sconfiggere l’approssimazione di chi ci governa attraverso la partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa. Dobbiamo partire dagli errori commessi e dai ritardi accumulati per dare alla nostra città una nuova classe politica fondata sulla competenza, sul dinamismo e sul coraggio, virtù indispensabili in chi è tenuto a prendere decisioni determinanti per il futuro della collettività.
Non sono in cerca di visibilità, non sono un pensionato annoiato, sono solo una persona “utile”, che da sempre si distingue per concretezza, efficacia e spirito di servizio. In un’epoca in cui il dilettantismo viene considerato il più ammirevole dei requisiti e l’ignoranza è spesso rivendicata con orgoglio, come fosse l’unico vessillo di onestà – continua De Punzio – io sono qui a offrire la mia esperienza. Voglio essere il vostro sindaco, affinché Latiano funzioni meglio, diventi più bella e si compiano opere fondamentali per la crescita del nostro territorio. È da trentacinque anni che faccio gavetta: sono stato sindaco di Latiano e in tanto tempo ho avuto l’opportunità di collaborare con persone molto più brave ed esperte di me. Adesso che ho imparato a districarmi tra i meandri della burocrazia meglio di chiunque altro, adesso che riesco con destrezza a scansare gli ostacoli inutili, ritengo di essere una valida guida per i latianesi. Metto la mia esperienza di lungo corso a servizio dei concittadini, pronto ad ascoltare le diverse esigenze con entusiasmo e propositività. Anche la mia squadra sarà composta da gente competente, da assessori in grado di raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti stilando il nostro programma elettorale.
Ben vengano le nuove leve, menti fresche e innovative con cui scambiare abilità diverse. Io guiderò loro lungo una strada che conosco bene e loro guideranno me laddove le mie conoscenze potranno essere aggiornate. Non permetterò immobilismi amministrativi come quello che ha caratterizzato tutto il 2020, con solo due Consigli comunali svolti, di cui l’ultimo francamente è risultato tanto inutile, quanto imbarazzante, a causa del rinvio di questioni urgenti tipo il riconoscimento dei debiti fuori bilancio, l’approvazione definitiva del Regolamento Edilizio Comunale e del nuovo Documento Preliminare Programmatico. Il rinvio di questi argomenti è stato operato per strategie politiche, ai danni dei cittadini. Vogliamo superare questi tatticismi e aprire una nuova stagione di rinascita per Latiano attuando un programma che si sviluppa su quattordici punti. Si tratta di un progetto ambizioso, ma puntualmente adeguato alle esigenze della comunità latianese e alle potenzialità del nostro territorio.
L’emozione di questa sera è tanta e non è facile per me essere di fronte a centinaia di amici – conclude Salvatore De Punzio – perché io preferisco sempre essere dall’altra parte, tra di voi. Sono qui per dirvi che mi trovate disponibile a incontrare personalmente ciascuno di voi nei prossimi giorni e mi auguro con tutto il cuore di fare festa insieme, se vorrete eleggermi sindaco di Latiano».

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

QuiLatiano – redazione@quilatiano.it
Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND