Home Attualità Festa della Musica, martedì 21 giugno gli alunni della ”Croce Monasterio” in Piazza Rubino

Festa della Musica, martedì 21 giugno gli alunni della ”Croce Monasterio” in Piazza Rubino

da Redazione
0 commento 195 visite

LATIANO – Anche quest’anno la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea partecipa alla Festa della Musica in qualità di partner istituzionale, per mettere in luce il sostegno dell’Unione Europea alla ripresa delle industrie culturali e creative in chiave sostenibile.

“La musica è cultura e la cultura è parte integrante della nostra identità comune europea. Sono lieto di confermare la Commissione europea come partner istituzionale della Festa della Musica anche per il 2022” – ha dichiarato il Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Antonio Parenti.

“Un’occasione preziosa per porre l’accento sul sostegno della Commissione alla ripresa dell’intero settore culturale e creativo, e del comparto musicale in particolare, affinché diventino più forti, resilienti e sostenibili”.

La musica svolge un ruolo fondamentale per la crescita della persona. È strumento di integrazione e linguaggio universale che unisce.

Con il tema Recovery Sound & Green Music Economy”, l’edizione 2022 della Festa della Musica è dedicata a David Sassoli, compianto Presidente del Parlamento europeo, per il quale la cultura e l’ambiente sono sempre state delle priorità.

A Latiano l’appuntamento è per martedì 21 giugno alle ore 20,00 in Piazza Rubino (Giardini Pubblici), dove gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado ”Croce Monasterio” dell’Istituto Comprensivo Statale con Indirizzo Musicale si schiereranno sul palco per proporre uno degli appuntamenti più attesi della vita culturale del piccolo centro messapico.

E sarà pure un’occasione per riflettere su cosa significhi fare musica oggi, soprattutto dopo gli sconvolgimenti della crisi pandemica. Un rilancio, che per il Ministero della Cultura, deve avvenire attraverso l’attenzione e il rispetto anche per l’ambiente, temi centrali dell’edizione 2022.

Martedì è anche una giornata dedicata alla cura del territorio e del patrimonio culturale nazionale, coronata dalla forza dirompente della musica.

Il tema della festa della musica di quest’anno è infatti il “Recovery sound e Green Music Economy”, una tendenza che si è sviluppata negli ultimi tempi e che, in un mondo sempre più artificiale e mediato da strumenti elettronici, mira ad un ritorno alle origini, al suono naturale degli strumenti e della voce.

I grandi cambiamenti climatici, culturali, economici e sociali del mondo globale hanno obbligato tutti a volgere lo sguardo al passato per rendere possibile un futuro sempre più incerto, coinvolgendo in questo “viaggio nel tempo” anche la musica alla riscoperta dei luoghi e degli strumenti in grado di produrre un contatto diretto dell’uomo con l’ambiente che lo circonda.

L’esibizione in programma martedì sera rappresenterà un’importante tappa nel percorso didattico dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo che studiano uno strumento musicale ed è anche un fondamentale momento di condivisione del lavoro svolto con genitori e famiglie, attraverso un percorso in grado di accompagnare nei “luoghi della musica”, alla scoperta dei suoni di un tempo.

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

QuiLatiano – redazione@quilatiano.it
Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND