Home dal Comune PERCHÉ ALTERARE LA REALTÀ AI CITTADINI?

PERCHÉ ALTERARE LA REALTÀ AI CITTADINI?

da Redazione
0 commento 86 visite


Dispiace registrare, ancora una volta, che alcuni consiglieri dell’opposizione, diffondono notizie politico-amministrative non corrispondenti alla verità dei fatti. Questo è avvenuto anche dopo l’ultimo Consiglio Comunale del 31 u.s..

Cerchiamo, allora, di ricostruire la verità.
Per mero errore materiale riguardante alcuni indirizzi e mail, commesso da parte degli uffici, alcuni consiglieri comunali non avevano ricevuto atti da portare alla discussione della preliminare commissione prima e del consiglio comunale del 29 luglio u.s.. poi. Evidenziata tale omissione, per consentire a tutti i consiglieri di venire a conoscenza del contenuto di tali atti, sempre nella seduta del 29, si decise di rinviare al consiglio straordinario, convocato per sabato 31 luglio, la discussione di tali punti. Si fissò, altresì, la data della relativa commissione per il 30 luglio.
Nella seduta della Commissione i consiglieri Ruggiero e Salonne NON HANNO PARTECIPATO ai relativi lavori. I consiglieri Salonne, Ruggiero, Caforio e Conte NON HANNO PARTECIPATO altresì ai lavori del consiglio del 31 u.s..
ED ALLORA, TALI CONSIGLIERI PRIMA EVIDENZIANO DI NON AVER RICEVUTO GLI ATTI E POI UNA VOLTA CHE TALI ATTI VENGONO LORO REGOLARMENTE TRASMESSI NON PARTECIPANO AI LAVORI DELLA COMMISSIONE E A QUELLI DEL CONSIGLIO.
Si lascia ai cittadini di valutare la coerenza e la correttezza di tali comportamenti.
Tali consiglieri, tra le altre infondatezze, dichiarano che si è aumentata la Tari con le percentuali indicate nella loro nota pubblicata.
Dispiace sottolineare che tra i sottoscrittori del comunicato del 31 luglio, oltre ai consiglieri di fresca nomina, ci siano anche Ruggiero e Caforio di DATATA nomina a consiglieri comunale e che proprio loro dovrebbero ben conoscere che le tariffe TARI derivano da un Piano Economico Finanziario i cui dati promanano, per la loro maggior parte, da terzi soggetti e validato da altri Enti.
Gli stessi consiglieri non sanno, perché colpevolmente non hanno partecipato ai lavori della commissione e a quelli del consiglio comunale del 31 luglio, che le tariffe dagli stessi indicate nel comunicato pubblicato, saranno in buona parte compensate dal c.d. “Fondone COVID” e dall’avanzo di amministrazione 2020 così come, tra l’altro, formalizzato dagli atti del consiglio comunale.
Questo è il risultato che deriva dalla mancata partecipazione ai lavori.
QUALCUNO DICEVA CHE “GLI ASSENTI HANNO SEMPRE TORTO”.

Tali comportamenti denotano una volontà precisa di diffondere notizie non veritiere e di non voler accogliere l’invito rivolto dal Sindaco a TUTTI i consiglieri dell’opposizione di volare alto, di individuare delle priorità e di collaborare assieme tenendo presenti unicamente gli interessi dei cittadini.

Tale invito alla responsabilità il Sindaco lo rivolgerà ancora e per l’ultima volta immediatamente dopo il periodo feriale e, successivamente, ognuno assumerà la definitiva decisione e si accollerà le relative conseguenze.

Il Sindaco Maiorano Cosimo
Il Presidente del Consiglio Argentieri Gabriele
I Consiglieri di maggioranza: Vitale Mauro, Deserto Andrea, Catanzaro Erika, Calabrese Elvira, Curiazio Valentina, Chiera Andrea, Francioso Enzo, Bruno Giovanni, Nacci Domenico.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

QuiLatiano – redazione@quilatiano.it
Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND