Recovery Fund, anche Latiano a Napoli per reclamare i diritti


Ieri, 25 Aprile, a Napoli, con i Sindaci del Sud, la città di Latiano era presente con l’Assessore Vincenzo D’oria. “Non per elemosinare ma per reclamare i diritti, le ragioni del meridione e per disegnare un nuovo futuro’ ha dichiarato il Sindaco Mino Maiorano.
“Era necessario protestare contro la decisione scellerata di ripartire in maniera iniqua le risorse del Recovery fund.
Come sostenuto anche da Pino Aprile, siamo di fronte ad una truffa di portata storica, drammaticamente coerente con il pessimo modo di essere “unitario” del nostro Paese. Furono rubati e trasferiti al Nord anche i soldi del Piano Marshall (European Recovery Program, ERP) inviati dagli Stati Uniti per ricostruire l’Italia dopo la seconda guerra mondiale e destinati soprattutto al Sud, ed è anche accaduto così per i fondi dell’Emergenza Covid.
Non possiamo tollerare questo ennesimo affronto al Meridione d’Italia ed alle nostre comunità !
“Noi Sindaci, vero ed unico baluardo, della Democrazia e della Repubblica non rimarremo inermi e silenziosi, urleremo il nostro dolore e la nostra rabbia per dare finalmente un futuro alle nostre comunità e riscattare la Dignità di un Popolo che soffre da quasi due secoli ed è ormai giunto allo stremo: andiamo a Roma a consegnare simbolicamente a Palazzo Chigi, le Fasce Tricolore, che portiamo con Orgoglio ed Onore infiniti !”

“Ieri a Napoli si respirava aria di rivolta, rivolta culturale, ribellione morale, rivoluzione democratica. Per me un’onore rappresentare la mia città con il tricolore sulle spalle in questa grande occasione e ringrazio per questo il Sindaco!” ha commentato l’assessore Vincenzo D’Oria.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *