Home Politica Vittorio Madama: “Silenzio, sempre un assordante silenzio”

Vittorio Madama: “Silenzio, sempre un assordante silenzio”

da Redazione
0 commento 202 visite

Riceviamo e pubblichiamo: Non voglio assolutamente passare per un censore; sono invece un cittadino che fin quando avrà mente lucida si interesserà dei problemi di questo paese.
Anche la chiusura del Comune del 6 luglio, chiusura veramente assurda, scandalosa e non saprei trovare un aggettivo peggiorativo, è passata sotto silenzio anche se si trattava di una interruzione di un pubblico servizio. Sia la maggoranza alla bulgara che amministra il nostro comune e sia le opposizioni hanno osservato un assordante silenzio sulla vicenda. Eppure non si trattava di una vicenda normale; era la prima volta nella storia di Latiano che il Comune veniva chiuso ed i dipendenti posti, mi dicono, di autorità in ferie a causa della interruzione del flusso idrico per lavori dell’Acquedotto Pugliese sulla rete.

Caso unico non solo nella storia del comune di Latiano ma nella storia di tutti i comuni d’Italia e di tutti gli Enti pubblici d’Italia. Era ridicolo osservare che mentre il Comune era chiuso l’ufficio delle Poste Italiane, situato a cinque metri dal Comune, era invece aperto al Pubblico.
Semplicemente assurdo e scandaloso interrompere un pubblico servizio per le ragioni addotte quando da anni esistono soluzioni tecniche.

Da ricerche da me effettuate, mi è stato riferito da una persona che ricopre cariche elettive, ma che come al solito anche su questa vicenda tace, che l’ordinanza non era stata firmata dal Sindaco che era in ferie ma dal suo vice. Alla mie rimostranze che non era un alibi sostenere che non era stato il sindaco a firmarla mi si rispondeva che: “questa gente teniamo in giunta.” Alla luce di una simile affermazione ho garbatamente risposto: “ma che ci state a fare?”
Fosse successo una cosa del genere quando ancora c’era “la politica” sia la maggioranza che l’opposizione avrebbero chiesto le dimissioni del firmatario della ordinanza di chiusura del comune.

Forse gli daranno una medaglia o faranno una festa come le tante che fa questa operosa giunta.
Invece tutto tace, si vuole far passare sotto silenzio anche questa scandalosa vicenda come un atto di normale amministrazione. De Punzio….tace! Ruggiero…….tace! Il Presidente del Consiglio Argentieri…..tace! La giunta anomala che avrebbe dovuto volare è senza ali e sopratutto senza voce. Pensano solo a coltivare l’orticello.
Sono solo fortunati che il popolo sovrano non può parlare!
Ma arriverà il tempo in cui sarà chiamato ad esprimersi.

Lariano, li 8 luglio 2022
VITTORIO MADAMA

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

QuiLatiano – redazione@quilatiano.it
Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND