Home Uncategorized Ecco i risultati dell’attività del Carabinieri di Latiano

Ecco i risultati dell’attività del Carabinieri di Latiano

da Redazione
0 commento 60 visite

Latiano: in un cantiere le maestranze incendiano rifiuti speciali e materiali di risulta, 6 persone denunciate.

I Carabinieri della Stazione di Latiano hanno deferito in stato di libertà il legale rappresentante e 5 operai di una ditta di Mesagne, poiché nell’espletamento delle rispettive attività all’interno dell’area di un cantiere edile hanno dato alle fiamme rifiuti speciali e materiale di risulta. Si tratta di rifiuti del cantiere: recinzione in materiale plastico di colore arancione, tubi di ricarica di silicone esausti, nonché materiale di scarto da officina, di natura ferrosa, nonché latte di diluente. I fatti sono accaduti verso la metà del mese di ottobre in contrada Partemio di Latiano dove operano le maestranze di un’azienda impegnata nei lavori di ristrutturazione di un fabbricato. Oltre all’Autorità Giudiziaria per gli aspetti e i provvedimenti di competenza è stato interessato anche il Comune di Latiano.

________________________________________

Latiano: denunciato un 68enne di origine campana per truffa commessa ai danni di un latianese.

I Carabinieri della Stazione di Latiano a conclusione degli accertamenti hanno deferito in stato di libertà per il reato di truffa un 68enne di Napoli, con pregiudizi specifici per reati della stessa natura. L’uomo dopo aver messo in vendita l’apparecchiatura elettronica “Playstation 4” sul sito internet “WWW.SUBITO.IT”riscuotendo dal denunciante la somma di 150,00€ su carta prepagata postepay, hanno interrotto i rapporti con l’acquirente un giovane 19enne di Francavilla Fontana, che ha formalizzato denuncia ai Carabinieri. Vani si sono rivelati i tentativi del giovane di contattare il truffatore.

____________________________________________

Latiano: 25enne con precedenti penali girovaga per il centro con due coltelli in tasca, denunciato.

I Carabinieri della Stazione di Latiano a conclusione degli accertamenti hanno deferito in stato di libertà per il reato di porto di oggetti atti ad offendere, un 25ennedel luogo. Al giovane nel corso di una perquisizione personale gli sono stati rinvenuti due coltelli a serramanico con lama rispettivamente di 12 e 5 centimetri, che teneva nella tasca del giubbotto, sottoposti a sequestro.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

QuiLatiano – redazione@quilatiano.it
Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND